winterlake1.jpgwinterlake2.jpg

     Riflessioni (Pensieri e parole di Luciano Piani)


  • Un amico mi chiede, cosa sarà di noi dopo la morte? 

      E' una domanda che ogni uno di noi  prima o poi si pone.
 
      Risposta ardua, visto che nessuno è mai ritornato ad illuminarci.
      Certamente la morte è la più grande avventura della vita.
 
      Le religioni? Ogni una ha le sue teorie a proposito.
 
      Ma se guardiamo la natura, si può cogliere qualche spunto.
 
      Un esempio importante e significativo è l'acqua, chiare fresche dolci acque,

      scriveva il Petrarca.
 
      L'acqua, evapora e sale in cielo purificandosi,  

      poi ritorna sulla terra sotto forma di pioggia,               

      questo mi sembra il circolo virtuoso anche per noi esseri umani, 
      almeno per come la penso io.


  • Io sogno sempre verso sera, quando abbaiano i cani, gli uccelli del bosco non cantano più e sibila la tramontana.


  • Voliamo alti nel cielo con grandi ali d'argento
    non siamo angeli, ne arcangeli
    siamo lupi mannari volanti.

     
  • Il silenzio è lo spazio di tempo, il perfetto sincronismo tra un battito e l'altro, dell'orologio a pendolo.

  • Il silenzio è stato rotto da un orologio collassato sotto il peso dell'usura del tempo.

  • Camminare sulle pietre aguzze a piedi scalzi è facile quando abbiamo sviluppato calli a sufficienza.

  • Una frase compiuta è composta da diverse parole a volte insignificanti.
          
 

                                                                                                     

Joomla templates by a4joomla